Autore: Cucenellista

calamar mbuttunet amma cucenà

Tac tac, u calamar ‘mbuttunet

Ogni tanto c’è un bambino per casa. È appassionato di calamari: quando arrivano dalla pescheria ci gioca, poi li mangia. Fritti sono il suo piatto preferito. “Tac” per lui vuol dire anche “sì”, “tak”* per l’esattezza. Quando aveva pochissimi anni e ti vedeva che era tanto che non ti aveva […]

antipasti cinque tomoli amma cucenà

Santa Candida e i sapori di Ventotene

A un certo punto, da bambina già grandicella, scopri che nella tua geografia genealogica non ci sono una, due ~ per essere precisi anche tre ~ ma ben quattro isole. Il procidano è sempre stata la tua lingua. Ma poi, col dialetto della nonna, imparato imitando le sue parole e […]

spaghetti con le patelle ammacucenà

Sapori di scoglio, profumo di mare: spaghetti con le patelle

Non si comprano e non si trovano sui menù dei ristoranti. A Procida, per mangiare le patelle, bisogna andare a raccoglierle, staccandole accuratamente dagli scogli. Oppure si possono ricevere come graditissimo regalo o in cambio di ortaggi barattati. Bisogna però rispettare delle regole e quantità ben precise per raccoglierle e […]

crocchè di pollo e patate ammacucenà amma cucenà

Dalla terra alla padella: crocchè di patate e pollo

A giugno, negli orti procidani è tempo di scavare le patate seminate a fine dicembre. Con il passare dei giorni di questo mese, fa capolino nelle conversazioni quotidiane un nuovo imperativo categorico: amma scavà r patan*. Mano alle zappe, ai forchettoni e alle cascette, si scelgono le ore meno calde del […]